Teatro Torresino: La Traviata in scena il 18 Novembre - itPadova

itPadova

ARTE EVENTI

Teatro Torresino: La Traviata in scena il 18 Novembre

La Traviata

Teatro Torresino. La Traviata di Giuseppe Verdi il 18 novembre prossimo sarà rappresentata all’interno dell’appuntamento autunnale con l’Opera al Teatro Torresino di Padova. Dopo gli allestimenti di Bohème e Cenerentola. L’Associazione Cantiere all’Opera porta in scena il capolavoro verdiano de La Traviata. Opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave. Incentrata su La signora delle camelie, opera teatrale di Alexandre Dumas figlio, che lo stesso autore trasse dal suo precedente omonimo romanzo. Viene considerata parte di una cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi, assieme a Il trovatore e a Rigoletto.  

Teatro Torresino: luogo di cultura

ll Teatro Torresino è uno dei luoghi culturali più importanti di Padova. Situato in Via Torresino, 2, il Teatro è dotato di una grande sala che ha una capienza di 400 posti. È una vera e propria vetrina per spettacoli teatrali, musicali, danza, concerti, festival, mostre e conferenze.

Il Teatro propone una vasta programmazione artistica. Che si rivolge a tutti i gusti: spettacoli di teatro classico, moderno, musical, commedie, concerto di musica classica, pop, rock, reggae e tanto altro ancora. La qualità degli spettacoli è garantita dalla presenza di artisti di fama nazionale ed internazionale. Si distingue per la sua totale dedizione all’arte e alla cultura. Promuovendo eventi dedicati al cinema, al teatro ed al mondo della musica e delle arti in generale. Il Teatro è inoltre uno spazio perfetto per la realizzazione di eventi privati, conferenze, presentazioni, meeting, workshop e sfilate di moda.

Torresino

Inoltre, offre una importante formazione, grazie alla propria scuola di teatro, dando ai giovani l’opportunità di ricevere una preparazione professionale completa in modo da diventare attori teatrali di successo.

La Traviata la prima rappresentazione nel 1853 alla Fenice

Tornando a La Traviata e alla sua storia, ricordiamo che l’opera fu in parte composta nella villa degli editori Ricordi a Cadenabbia. Sul lago di Como e nella Tenuta di Sant’Agata. La prima rappresentazione avvenne al Teatro La Fenice di Venezia il 6 marzo 1853 ma, a causa forse di interpreti carenti e – probabilmente – per il soggetto allora considerato scabroso, non si rivelò il successo che il suo autore si attendeva; fu ripresa il 6 maggio dell’anno successivo, sempre a Venezia ma al Teatro San Benedetto, in una versione rielaborata e con interpreti di miglior qualità, come Maria Spezia Aldighieri e finalmente, diretta dal compositore, riscosse il meritato successo.

1853

Le Critiche rivolte alla società borghese

Le critiche rivolte dalla società borghese, l’opera, nei teatri di Firenze, Bologna, Parma (10 gennaio 1855 nel Teatro Regio di Parma come Violetta), Napoli e Roma, rivista e censurata e messa in scena con alcuni pezzi totalmente stravolti. Sempre per sfuggire alla censura, l’opera dovette essere spostata come ambientazione cronologica dal XIX al XVIII secolo. 

Per le rivoluzionarie tematiche trattate, l’efficacia delle orchestrazioni, l’opera è considerata uno dei capolavori di Verdi ed una delle più grandi opere mai scritte; secondo i dati pubblicati da Operabase nel 2013, La traviata è l’opera più rappresentata al mondo nelle ultime cinque stagioni, con 629 recite.

LA TRAMA: 

Violetta Valéry, giovane cortigiana parigina, per amore di Alfredo decide di cambiare vita, di abbandonare Parigi, i suoi lussi e le sue trasgressioni, e di trasferirsi in campagna. Lì i due innamorati vivono felici, ma un giorno arriva il padre di Alfredo, Germont: egli chiede a Violetta di lasciare Alfredo per sempre perché la loro convivenza disdicevole rischia di far saltare il matrimonio dell’altra sua figlia, la sorella di Alfredo. Violetta cerca di opporsi, ma alla fine, convinta da Germont, scrive una lettera di addio ad Alfredo, spiegandogli che ha nostalgia di Parigi e della sua vita di prima. Alfredo, sconvolto dalla rabbia e dalla delusione, la raggiunge e la offende pubblicamente gettandole del denaro ai piedi. Violetta, malata di tisi, è ormai in fin di vita quando Alfredo, venuto a sapere la verità, va a chiederle perdono. Dopo averlo rivisto per l’ultima volta, Violetta si spegne.Trama estesa e dettagliata, atto per atto.

Opera
Teatro Torresino: La Traviata in scena il 18 Novembre ultima modifica: 2023-11-13T17:22:01+01:00 da Federica Carraro

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x