"Esaedro della ricerca"- Dipartimento dei Beni Culturali - itPadova

itPadova

COSA VEDERE LO SAPEVI CHE

“Esaedro della ricerca”- Dipartimento dei Beni Culturali

Created With Gimp

Esaedro della ricerca è il nome dato al progetto per la diffusione degli studi condotti dal Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova. Il progetto, supportato dal Comune, è stato presentato il 15 aprile all’Auditorium del Centro Culturale San Gaetano. Tre giorni dopo è avvenuta l’inaugurazione al pubblico dei video-documentari, che hanno trovato collocazione nella Sala della Gran Guardia. Come noto, uno dei fini istituzionali delle Università è quello di comunicare e condividere i risultati delle ricerche. Con tutti, anche con i non accademici, perché il patrimonio culturale è un bene pubblico e interessa ciascuno di noi. Il Progetto di Terza Missione dell’Università di Padova, cioè di divulgazione delle informazioni, si è concretizzato con l’evento aperto ieri al pubblico in Piazza dei Signori.

Esaedro della ricerca

Esaedro della ricerca. Il Dipartimento dei Beni Culturali si racconta” è il nome dato dall’Università al progetto Terza Missione – bando di Ateneo 2022. L’Esaedro è un poliedro composto da sei facce, e sei sono appunto i campi di ricerca (anime) del Dipartimento. Nello specifico sono: archeologia, studi sul mondo greco, storia dell’arte, della musica, del cinema e scienza applicata ai beni culturali. Davanti alle pareti della Sala della Gran Guardia sono collocati gli schermi che proiettano i brevi video-documentari delle sezioni. L’uno diverso dall’altro perché focalizzati ciascuno sul campo di propria competenza. Docenti e ricercatori illustrano i progetti in corso in modo semplice e immediatamente comprensibile. La presenza di sottotitoli in inglese e l’utilizzo della lingua dei segni, poi, contribuisce al nobile obiettivo di raggiungere il maggior numero di persone possibile. I filmati sono disponibili al link unipd.link/dbc-terzamissione. Coordinatori del progetto sono Maria Stella Busana e Mirco Melanco.

Jacopo Bonetto nel video Esaedro della ricerca

Nell’immagine un fotogramma iniziale del filmato.

L’esposizione alla Gran Guardia – Loggia del Consiglio

Inaugurata, come abbiamo detto, il 18 aprile scorso, l’esposizione rimarrà aperta fino al 12 maggio 2023. L’ingresso è libero e va da martedì a venerdì, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00. Durante il periodo di apertura si terranno nei locali una trentina di incontri con il pubblico, anch’essi di libero accesso, dedicati sempre al tema della ricerca universitaria. Al mattino alle ore 11.45 e al pomeriggio alle ore 18.15. Al link dell’Università, sopra riportato, è possibile scaricare il programma degli incontri in formato pdf.

La visita alla mostra offre anche l’occasione di ammirare gli splendidi affreschi secenteschi della Sala dedicati a storie e leggende cittadine.

Sala Della Gran Guardia

Una grande tela settecentesca appesa alla parete orientale, inoltre, raffigura Padova tra le figure allegoriche della Giustizia e della Sapienza. L’edificio rinascimentale di impronta lombardesca è conosciuto pure con il nome di Loggia del Consiglio. Qui infatti si riuniva il Maggior Consiglio cittadino durante la dominazione veneziana, successivamente all’infausto incendio di Palazzo della Ragione (1420).

“Esaedro della ricerca”- Dipartimento dei Beni Culturali ultima modifica: 2023-04-19T20:05:55+02:00 da Paolo Franceschetti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x