Colli Euganei: Anniversario Biodistretto e Degustazioni Atipiche - itPadova

itPadova

LO SAPEVI CHE NATURA

Colli Euganei: Anniversario Biodistretto e Degustazioni Atipiche

Colli Euganei

Nel cuore del Veneto, all’interno del suggestivo paesaggio collinare dei Colli Euganei, si trova il Biodistretto dei Colli Euganei. Un’area di straordinaria bellezza e rilevanza culturale che unisce la tutela dell’ambiente con lo sviluppo sostenibile delle risorse locali. Questo Biodistretto rappresenta un esempio concreto di come la conservazione della Natura e la promozione dell’agricoltura sostenibile possano andare di pari passo. Favorendo la salvaguardia delle tradizioni locali e la valorizzazione dell’identità culturale.

Olive

L’idea del Biodistretto è nata per la prima volta nei primi anni 2000. Quando un gruppo di agricoltori, produttori locali, associazioni e appassionati di sostenibilità ha deciso di unirsi. Per preservare e valorizzare la ricca biodiversità e le tradizioni agricole dei Colli Euganei. L’obiettivo principale del Biodistretto è quello di promuovere la produzione sostenibile di cibo, rispettando l’ambiente e le pratiche agricole tradizionali.

Le attività:

Le attività del Biodistretto dei Colli Euganei sono diverse e coinvolgono agricoltura biologica, produzione di alimenti locali di alta qualità, turismo sostenibile e educazione ambientale. Gli agricoltori locali si impegnano a coltivare i propri terreni in modo ecologico, riducendo l’uso di pesticidi e promuovendo la biodiversità. Questo non solo protegge l’ambiente, ma contribuisce anche a creare prodotti alimentari di alta qualità, come olio d’oliva, vino, formaggi e miele. Il biodistretto nasce in un ambiente favorevole sia dal punto paesaggistico che di grande ricchezza naturale di flora e fauna.

Colli Euganei: La morfologia del Territorio 

I Colli Euganei sono situati geograficamente a circa 60 Km ad ovest di Venezia. A circa 80 km ad est di Verona; all’interno del Parco regionale di Colli Euganei. In un’isola naturalistica di quasi 19000 ha. L’altitudine alla quale si trovano la maggior parte delle coltivazioni a vigneto varia da 50-300 metri sul livello del mare.  Arrivando fino a sfiorare i 400.

B5209a8d 47b5 4f52 9002 9df701a55f57

I Terreni originati dalla disgregazione delle rocce vulcaniche e dai sedimenti calcarei di origine marina presentano un buon scheletro, sono ben drenati e ricchi di minerali e microelementi.

Colli Euganei: Il clima 

Il clima è continentale-mediterraneo, risente dell’influsso del vicino mare adriatico, che ne mitiga le temperature invernali, buona piovosità che si attesta sui 600-800 millimetri di pioggia annuali. Tutte queste combinazioni tra natura del terreno e fattori climatici fanno dei Colli Euganei un territorio altamente vocato alla produzione di vini, olio e colture di pregio.

Questo biodistretto rappresenta un esempio concreto di come la conservazione della natura e la promozione dell’agricoltura sostenibile possano andare di pari passo, favorendo la salvaguardia delle tradizioni locali e la valorizzazione dell’identità culturale. 

Quando nasce il Biodistretto 

L’idea del Biodistretto è nata per la prima volta nei primi anni 2000, quando un gruppo di agricoltori, produttori locali, associazioni e appassionati di ecostenibilità ha deciso di unirsi per preservare e valorizzare la ricca biodiversità e le tradizioni agricole dei Colli Euganei. L’obiettivo principale del bio distretto è quello di promuovere la produzione sostenibile di cibo, rispettando l’ambiente e le pratiche agricole tradizionali. Le attività del Biodistretto dei Colli Euganei sono diverse e coinvolgono agricoltura biologica, produzione di alimenti locali di alta qualità, turismo sostenibile e educazione ambientale. Gli agricoltori locali si impegnano a coltivare i propri terreni in modo ecologico, riducendo l’uso di pesticidi e promuovendo la biodiversità. Questo non solo protegge l’ambiente, ma contribuisce anche a creare prodotti alimentari di alta qualità, come olio d’oliva, vino, formaggi e miele.

GLI OBIETTIVI DEL BIODISTRETTO: 
come fare bene il Bio e incrementare le aziende aderenti al biologico:

Formando e facilitando  le aziende tradizionali alla conversione verso il biologico, facilitare chi è in conversione o già certificata grazie alla condivisione e al supporto, sperimentare la ricerca in campo e la diffusione dei risultati; coinvolgere e stimolare i settori di ristorazione e della piccola e grande distribuzione verso gli alimenti biologici (ad esempio esposizione e vendite dei prodotti locali biologici).

come aumentare la redditività del biologico:

Promuovendo dei prodotti locali grazie alla partecipazione in modo congiunto a Fiere e ad eventi locali; organizzare circuiti enogastronomici e turistici “bio oriented”; vendita diretta congiunta tramite la costituzione di un marchio d’impresa dei prodotti del Biodistretto; promuovere i prodotti bio nella Grande distribuzione locale, mense, ristorazione, gruppi d’acquisto e la partnership con il bacino termale.

 Come sensibilizzare la Cittadinanza, le Scuole e i Comuni:

Lavorarando per ottenere un territorio più sano, salubre e rispettoso della biodiversità vietando l’utilizzo di pesticidi nelle aree extra agricole, tramite una  gestione bio del verde pubblico (aree pubbliche, scuole, ospedali); aumentare l’informazione e ricevere un feedback e suggerimenti dalla cittadinanza attiva  inserendo dei link nei siti dei comuni o organizzando delle serate di sensibilizzazione; lavorare in coordinamento con le attività informative delle scuole; attivare  una campagna di sensibilizzazione all’uso nelle manifestazioni locali di pratiche sostenibili come : attenzione allo spreso dell’ acqua e acquedotto, uso di stoviglie biodegradabili, separazione dei rifiuti, utilizzo dei prodotti locali bio.

Attraverso il Biodistretto si è creata una rete nazionale dei Biodistretti per condividere esperienze e buone pratiche.

Il Biodistretto è un’area geografica dove agricoltori, cittadini, operatori turistici, altri operatori economici, associazioni e pubbliche amministrazioni stringono un accordo per la gestione sostenibile delle risorse locali, partendo dal modello biologico di produzione e consumo.” Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica).

Nel novembre 2015 ispirati da questi principi e dalla ricerca di conservazione della biodiversità e del patrimonio naturale dell’area euganea si sono riuniti in un comitato promotore per la costituzione di un Biodistretto.
Un gruppo di produttori biologici, il Consorzio Tutela Vini Colli Euganei, associazioni, enti locali e rappresentanti di altre categorie, dandosi appuntamento per selezionare i comuni in cui vi fosse una presenza di agricoltura biologica comuni confinanti tra loro in un’area omogenea; una media di SAU (Superficie agricola utilizzata) bio complessiva maggiore della media veneta.

Dopo un anno esatto, il 19 novembre 2016, nasce il BIODISTRETTO DEI COLLI EUGANEI.

INCONTRIAMO IL BIODISTRETTO DEI COLLI EUGANEI

Cinque serate per scoprire e degustare i vini e gli olii biologici dei Colli Euganei

Il Biodistretto dei Colli Euganei in una recenteconferenza stampa ha annunciato una serie di cinque straordinarie serate dedicate ideate e curate dal consigliere Davide Meneghini ,  con il ruolo di organizzatore e supervisor, per portarci alla scoperta e alla degustazione dei vini e olii biologici locali. Questi eventi si terranno presso il locale Atipico – Porte Contarine (Via Giotto, n.3 – Padova) nelle seguenti date: 26 ottobre, 2, 9, 16 (anniversario della nascita del Biodistretto nel 2016) e 23 novembre, con inizio alle 19:30. 

F6aa1621 2e44 46e8 8283 F69282478c00

Le serate saranno condotte da Giulia Mascarin, sommelier e wine educator, che guiderà i partecipanti in un viaggio sensoriale attraverso i sapori e i profumi dei Colli Euganei.

Ogni appuntamento offrirà ai partecipanti l’opportunità di esplorare tre vini biologici provenienti dall’incantevole Biodistretto dei Colli Euganei. Ogni calice racconterà la storia. Negli ultimi due appuntamenti, la degustazione vedrà una sorpresa ulteriore, quella relativa all’olio biologico dei Colli Euganei. Sarà un’opportunità per comprendere l’importanza dell’olio extravergine di oliva in questa regione e degustare alcune delle migliori varietà locali.

Dopo ogni degustazione guidata, la serata proseguirà con un banco d’assaggio libero. Sarà possibile esplorare ulteriormente i prodotti locali.

Le serate, sono  finanziate dal programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2022, questo permette di formulare un’esperienza memorabile per gli amanti del vino e dell’olio, nonché per chiunque desideri esplorare le eccellenze biologiche dei Colli Euganei. Prenotate il vostro posto il prima possibile e unitevi a noi per scoprire i tesori biologici di questa affascinante regione.

Ingresso gratuito

– dalle ore 19:30 degustazione guidata – posti limitati, 

si consiglia la prenotazione al seguente link > http://bit.ly/incontriamoilBiodistrettoColliEuganei

– dalle ore 20:30 banco d’assaggio – libero

Per info: + 39 340 25 23 848

www.biodistrettocollieuganei.it

fb: Biodistretto Colli Euganei

inst: Biodistretto Colli Euganei

Colli Euganei: Anniversario Biodistretto e Degustazioni Atipiche ultima modifica: 2023-11-07T10:24:08+01:00 da Federica Carraro

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x